Selection de la langue : FR | ES | IT
Bibliografia di Luis Ansa

Luis Ansa, pittore, scrittore e conferenziere, è l'eroe di uno dei libri di culto di Henri Gougaud, « Le sette penne dell'aquila » pubblicato in Francia per le edizioni "Du seuil" nel 1995 (tradotto in Italia dalle edizioni "Il punto d'incontro". Vicenza, 2008).

Il racconto narra dell'iniziazione di Luis A. che prende avvio presso le rovine di Tiahuanaco, dove, adolescente fa la conoscenza di El Chura, sciamano, "l'uomo dal piumaggio di volpe", che lo lancerà alla ricerca delle sette penne dell'aquila, dei sette segreti della vita. Questo incontro ne avvierà altri: quello del "guardiano del tempo", del vecchio Chipes, di donna Maria, dell'amore, che è il primo mistero del mondo. Questa ricerca strana, tormentata, da un sapere e da una luce, ha avuto luogo un giorno – una volta – tra la Sierra Grande, le stradine di La Paz e l'altipiano del Machu Picchu.

"L'HOMME, MEMOIRE DE L'UNIVERS"


("L'UOMO MEMORIA DELL'UNIVERSO")
Luis Ansa
1984 - Dervish International France


« Questa intenzione è stata sostenuta e guidata dalla gratitudine verso tutti i maestri dell'ermetismo cristiano, del sufismo, dell'induismo e del buddismo, che hanno marcato la mia vita». L.A.
L'essere umano ha bisogno di trascendere la sua dimensione puramente sociale e animale di consumo. Esiste in lui, confusamente enunciata e profondamente nascosta, una memoria non alterata, che gli parla di una grandezza celata nella sua sostanza. È a questa memoria, a questa grandezza, che il libro si rivolge.

"LE QUATRIEME ROYAUME"


( « IL QUARTO REAME » )
Luis Ansa
Edition 2011
- Les Editions du Relié / Le Relié Poche


Così come nei nostri geni è inscritta l'evoluzione biologica di ogni individuo fin dalla sua nascita, all'interno delle nostre cellule si trova depositata la conoscenza dell'universo, in una memoria alla portata dell'uomo. Questo libro è l'invito ad un viaggio, senza mistero e in piena luce, all'interno della nostra propria realtà. Non si tratta qui di andare da qualche parte, ma di ritornare a sé stessi. Non si tratta di illuminazione, si tratta di ESSERE, in una maniera naturale, amabile e semplice.


"LE SECRET DE L'AIGLE"


("IL SEGETO DELL'AQUILA ")
Luis Ansa - Henri Gougaud
2000 - Editions Albin Michel


« Uno sciamano non ha storia » mi ha detto Luis Ansa un giorno, davanti ad uno dei nostri sempiterni caffé. È ciò che Luis Ansa ci dona qui: dei nuovi episodi della sua vita, rischiarati dalla luce di questa meraviglia che ci rende gli occhi vivi e le parole commosse, quando li si ricordano alla coscienza per offrirli ad un amico. Essi sono sicuramente rivelatori dei sensi, ciò che non vuol dire che siano sempre ragionevoli: l'amore della vita non lo è. È di questi sensi, e di questa sorta di benefica insensatezza che ci spinge senza sosta a vivere, che abbiamo parlato nel corso dei colloqui che completano questo libro. Un augurio per concludere queste righe: che la parola di Luis Ansa sia altrettanto nutrice per il lettore di questa opera, quanto lo fu e lo è ancora per me."

Henri Gougaud


"LA NUIT DES CHAMANS"


(« LA NOTTE DEGLI SCIAMANI »)
Luis Ansa
2005 - Les Editions du Relié


Luis Ansa ci trascina in Messico, in un sorprendente viaggio iniziatico in compagnia di alcuni amici sciamani, Peruviani e Toltechi, di alcuni etnologi e di un monaco francescano. Dalle piramidi Maya di Chicen Itza ad altri luoghi sacri, Kuxtal, Mitla, Palenque... Diverse rivelazioni attendono queste donne e questi uomini. Il loro periplo, dove il reale e l'irreale spesso si confondono, li porterà ad incontrarsi con la parte più intima di sé stessi e a conoscere meglio l'anima indiana e le forze occulte che operano nel Messico di ieri e di oggi.


"LE MYSTERE DU NAGUAL"

("IL MISTERO DEL NAGUAL")
Luis Ansa
2010 - Les Editions du Relié


Deux ans après son expérience avec le chaman toltèque don Justino et sa fille Inés, Luis repart pour le Mexique afin de percer le mystère des Naguals, détenteurs des secrets de l'ancienne religion du Mexique. Don Justino est un Nagual, un chaman supérieur en quelque sorte, et Luis espère devenir son apprenti.. Don Justino accepte de lui donner une initiation accélérée en le confiant d'abord à doña Juana, une jeune chamane de 25 ans, aussi belle et sensuelle qu'Inés… Elle lui apprend à canaliser de façon positive son attention, une énergie présente dans tout le corps physique. Pour développer cette attention sensitive elle l'initie à une série d'exercices qu'il devra répéter chaque jour.
Parallèlement, Justino le confie à deux autres chamans : d'abord don Benito Silva, un sorcier redoutable qui, lors d'un rituel nocturne, lui apprend à se défaire de ses peurs et à réveiller en lui des pouvoirs en cessant de se focaliser mentalement sur des objets pour être constamment présent à son corps et ses sensations afin de « vivre dans un état de connaissance élargie, unie au tout, une connaissance éveillée dans chaque cellule … ».